Brodo vegetale fresco fatto in casa. Universale.

Brodo vegetale fresco fatto in casa sempre a portata di mano? Facile!

I cubetti di brodo industriali sono dei veleni puri. Dai un’occhiata l’etichetta di brodo più costoso e fai due calcoli. È meglio non guardare affatto l’etichetta di quello più economico.

Un cubo di brodo non è l’altro che sale e ci viene venduto al prezzo dell’oro.

Faccio il brodo vegetale in casa da molti anni e non lo scambierò con nessuna scoria industriale.

MAI !

Non potrà mai essere paragonato al brodo fatto in casa, dove io stessa scelgo il gusto degli ingredienti e so al 100% che i prodotti sono freschi e di qualità .

Ecco perché sto condividendo con te questo metodo molto semplice per cucinare e conservare il brodo fatto in casa.

Cominciamo!

 

Ingredienti: *

  • 3 kg di verdure **
  • 0,5 kg di sale marino grosso o rosa dell’Himalaya. Cerca di NON usare il sale da cucina!
  • 3 cucchiai di olio vegetale
  • Mazzo di erbe aromatiche

* Puoi utilizzare qualsiasi verdura ti piaccia. Più è profumata e più gustoso sarà il tuo brodo.

Di seguito lascerò un elenco di quegli ingredienti che preferisco usare io:

  • Le patate. Aggiungo 1-2 patate per rendere il futuro brodo più pastoso.
  • Sedano. È molto profumato e molto salutare.
  • Finocchio. Molto-molto profumato.
  • La cipolla. Nella stagione estiva, è meglio usare il cipollotto. A volte uso anche la cipolla rossa: è più dolce e più aromatica.
  • La carota. Rilascia il colore e il gusto dolciastro.
  • Il peperone. Lui, come anche le carota è molto dolce e crea un contrasto di gusto.
  • Il peperoncino. Ovviamente, se ti piace il piccante. Può essere aggiunto in forma secca.
  • La melanzana. Assicurati di pelarla. Può aggiungere amarezza non necessaria al futuro piatto .
  • Pomodori. Cerco sempre di usare la varietà San Marzano – quella da cui è prodotta la famosa passata di pomodoro italiana. Ma tutti i pomodori sono adatti, anche il pomodorino dattero che è più aromatico rispetto alle varietà più grandi.

! Se vuoi aggiungere una nota misteriosa al tuo brodo – aggiungi una manciata di funghi porcini secchi, ma non troppi – altrimenti otterrai il brodo di funghi e potrebbe non funzionare per tutti i piatti.

Le erbe aromatiche che uso: rosmarino, salvia e timo il più delle volte. Possono essere usati in forma secca.

Non aggiungo il prezzemolo, perché preferisco aggiungerlo fresco nella stagione calda o congelato nei mesi invernali. Come il pepe nero: è meglio aggiungerlo a fine cottura, appena macinato.
Non consiglio l’aggiunta di basilico – ha un gusto molto pronunciato e non è sempre appropriato.

Procedimento:

  1. Preriscalda il forno a 180 gradi senza ventilazione o a 160 gradi con ventilazione.
  2. Trita grossolanamente le verdure e mettile in una teglia, aggiungi le erbe aromatiche e mescola bene. Aggiungi un po’ di sale e l’olio vegetale.
  3. Cuoci fino a quando le verdure non perderanno quasi tutta l’umidità. Più liquido perderanno, più denso e concentrato sarà il brodo.
  4. Mescola le verdure ogni mezz’ora circa.
  5. Mi ci vogliono circa 2 ore per cucinarle. A volte di più, a volte di meno.
  6. Quindi trasferisci le verdure in un contenitore di vetro, aggiungi 0,5 kg di sale grosso e lascia tutto a raffreddarsi completamente.
  7. Una volta che sarà raffreddato sbatti tutto con un frullatore a immersione fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo.

Puoi conservare il brodo in frigorifero, in un contenitore ermetico fino a un mese. Il sale è un conservante naturale .

** Le proporzioni di verdure e sale sono soggette a modifiche. La mia raccomandazione di utilizzare 0,5 kg di sale per 3 kg di verdure è puramente indicativa. Preferisco questo rapporto, ma se tagli un po ‘più di verdure, questo non è un crimine.

Condividi la ricetta con i tuoi cari!

Fammi sapere se la ricetta ti è piaciuta lasciando #irigriblog

Buon appetito!

Leave a comment

WhatsApp chat